Canone RaiCommercio onlineConsumatori

Canone Rai: attenti al phishing. Mail truffa sul pagamento del canone

Pubblicato il
phishing

La Polizia di Stato ha comunicato, tramite il proprio account Facebook che è in circolazione un tentativo di phishing relativo al pagamento del canone Rai online.
Il phishing è una particolare tipologia di truffa online, che consiste nell’inviare mail massive che riproducono loghi o simboli – della Rai in questo caso – per ingannare chi le riceve, invitandolo a inserire dati, cliccare su link (che riportano a pagine altrettanto false) o scaricare allegati.
Il fine delle truffe tramote phishing è carpire informazioni personali (password, numero di carta di credito, etc.) da utilizzare per frodi finanziarie e/o furti di identità.
In questo caso, le email inviate, usando il marchio RAI, invitano i consumatori ad effettuare il pagamento del canone di abbonamento pari ad Euro 100 riportando il link da cui è possibile scaricare la fattura denominato “Scarica la fattura”.

Questo il testo del messaggio:

“Gentile Sig./Sig.ra,
Il canone di abbonamento alla televisione ė dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo (art. 1 del R.D.L., n. 246/38) e si paga una sola volta all’anno e una sola volta a famiglia, a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione.
Vi comunichiamo che l’ammontare del canone speciale e di Euro 100 (non più 113,50).
Nel caso in cui non avete ancora provveduto al pagamento del canone, vi invitiamo ad effettuare il relativo versamento entro 48h per evitare così di incorrere nelle sanzioni previste dalla legge

Si tratta chiaramente di un tentativo di phishing. Ricordiamo che in questi casi bisogna:
– diffidare di mail che invitano a inserire dati personali e/o relativi ai propri mezzi di pagamento poco chiare e/o scritte in un italiano incerto e/o contenenti richieste di cambio password, proposte promozionali particolari, vincite inaspettate, avvisi di controlli o verifiche, etc.;
– non rispondere alla mail e non aprire l’allegato, né cliccare sui link proposti;
– cancellare la mail e semmai farsene copia se si vuole segnalare o denunciare il fatto o comunque tenerne traccia.