ConsumatoriFisco

Prelievo diretto dal conto corrente per le cartelle esattoriali. Una mezza bufala

conto corrente

“Dal 1 luglio pignoramento diretto sul conto corrente senza passare dal giudice per tutte le cartelle esattoriali”. Questo è il titolo-tipo di una notizia che da qualche giorno gira sul web e che è stata rilanciata anche da testate giornalistiche note. E’ vero? No, si tratta di una mezza bufala.

Questa procedura di riscossione esattoriale esiste addirittura dal 2005, quindi nessuna novità.

La vera novità consiste invece nel fatto che il nuovo soggetto riscossore – Agenzia delle Entrate Riscossione e non più Equitalia – potrà utilizzare per i pignoramenti tutte le banche dati in uso all’Agenzia delle Entrate e quindi conoscere i redditi dei cittadini, datore di lavoro e stipendio, consistenza del conto corrente bancario.

Ne parliamo stasera, 7 giugno 2017, alle 18.20 con Roberto Poletti su Radio Lombardia