Canone RaiConsumatori

Canone Rai. Come non pagarlo se non ho una tv

Canone Rai

I gestori elettrici hanno inviato ieri all’Agenzia delle Entrate le somme del canone Rai incassate per i mesi di agosto e settembre. A giorni quindi sapremo se il pagamento del canone Rai in bolletta è stato o meno una misura efficace di contrasto all’evasione fiscale. Stando ai dati parziali il risultato sembrerebbe positivo, ci chiediamo però se saranno resi noti anche i dati relativi agli errori di Agenzia delle Entrate e fornitori di energia elettrica. Molti cittadini infatti si sono ritrovati erroneamente il canone in bolletta pur avendo inviato la dichiarazione di non detenzione; molti altri, ancora, hanno ricevuto un doppio addebito del canone sia sulla bolletta relativa alla fornitura di energia per l’abitazione di residenza che su bollette di case secondarie.

Di questi, quanti hanno chiesto il rimborso del canone non dovuto oppure hanno stralciato il relativo importo dandone comunicazione all’Agenzia delle Entrate e al fornitore di energia elettrica?

Quanti – ancora – si sono “arresi” e per sfiancamento hanno pagato pur non essendo tenuti?

Molti poi, i cittadini che pur non avendo una tv, non hanno presentato tempestivamente la dichiarazione di non possesso e quindi hanno dovuto pagare una imposta che non competeva loro.

Quando otterremo il rimborso dei canoni pagati ingiustamente? Chi deve presentare la dichiarazione di non detenzione della tv per il 2017?

Ne abbiamo parlato con la redazione di Giustizia Caffè, in questa intervista.

I CASI VOSTRI – “COME FACCIO A NON PAGARE IL CANONE RAI?”